Percorso nascita con tecniche yoga e ayurveda

L’insegnante

L’ INSEGNANTE DI YOGA – METODO DURGANANDA

Valeria Lionello, classe 1961, inizia la pratica yoga a 7 anni, come un gioco, insieme alle sue amiche d’infanzia, ispirata da un libro intitolato “le 5 vie dello yoga” trovato per caso nella libreria del padre.

Cerca con ardore una guida e finalmente, nei primi anni 70, all’età di 11 anni, incontra la sua prima Maestra Maria Teresa Dal Bello, inoltrandosi con grande passione sul sentiero del Raja Yoga.

In seconda media con i genitori partecipa ad un viaggio in India, dal quale ritorna profondamente trasformata, soprattutto a livello umano e spirituale.

Prosegue i suoi studi superiori in campo artistico, giuridico, politico e sociale, continuando a frequentare assiduamente le lezioni di yoga di molti fra i migliori insegnanti di Padova.

Dopo la Laurea in Scienze Politiche e l’ingresso nel mondo del lavoro come funzionario pubblico, inizia a seguire i seminari di approfondimento di Andrè e Willy Van Lysbeth, pionieri dello yoga in Europa, e a desiderare di sperimentare le pratiche di purificazione dell’Hata Yoga (SatKarma).

Conosce così il Maestro Swami Joythimayananda, fondatore dell’International College of Yoga e Ayurveda – Joytinat – , dal quale apprende direttamente l’arte e la scienza dell’insegnamento dello Yoga e del Massaggio Ayurvedico e si specializza nella “tradizione Thaimai” per l’applicazione delle tecniche del Panchanga  Yoga e del Massaggio Ayurvedico in gravidanza, per il parto e il puerperio.

Passa anche qualche tempo, con marito e figli, presso l’istituto Yoga Chandra Marga di Gabriella Cella Al Chamali, grande divulgatrice dello Yoga e dell’Ayurveda in Italia, per conoscere anche il suo approccio allo Yoga della Maternità.

Nel 1997, dopo il diploma di Insegnante Yoga Joytinat, matura l’idea di lasciare l’impiego pubblico, e dal 1998 si dedica completamente alla condivisione della sua esperienza e conoscenza nell’ambito dello Yoga e del Massaggio Ayurvedico, offrendo sostegno a molte persone,  in momenti anche particolarmente delicati della loro vita.

Nello spesso periodo partecipa inoltre alla costituzione dell’Associazione Nazionale di Psicologia ed Educazione Prenatale (ANPEP) di cui è a tuttoggi referente a livello provinciale e svolge un tirocinio teorico pratico presso La Leche Legue per la diffusione dell’allattamento materno.

Il 1° gennaio 1999 apre il suo “Studio di Educazione Prenatale Yoga e Ayurveda” come operatore professionale del benessere.

Dal 1998 al 2002  frequenta l’Istituto Superiore di Formazione Insegnanti Yoga della Federazione Italiana Yoga e si diploma con una tesi sul “ trattamento dell’asma”.

Nel 2003 viene ammessa all’Albo Nazionale Naturopati ed Heilpraktiker  e fonda SEPYA – Scuola di Naturopatia ad indirizzo Ayurvedico” riconosciuta dal Si.hen.

Negli anni 2003 e 2004 si specializza in Pranic Healing fino al 3° livello ( psicoterapia pranica ).

Nel 2005 consegue la qualifica professionale di Operatore nelle Tecniche di Massaggio Orientale Integrate –  Ayurveda – Shiatsu – Riflessologia Plantare, approfondendo i fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese.

Affascinata fin già dal suo primo viaggio in India, dal culto di Mother Durga, nel 2010 fonda insieme al marito e ad alcuni allievi l’Associazione Durgananda,  per la diffusione degli insegnamenti dello yoga e dell’ayurveda in ogni fase dell’età evolutiva – in particolare nel periodo gestazionale – , nelle scuole e nella preparazione atletica, nonché per la formazione di nuovi insegnanti e operatori del metodo Durgananda.

 

Nel 2012, completata la formazione di base in Nutripuntura ( metodica equivalente all’agopuntura, ma senza utilizzo di aghi) , consegue il relativo attestato e l’iscrizione all’Albo dei Nutripuntori Italiani.

Sono praticamente 50 anni che Valeria pratica lo Yoga come disciplina per il proprio benessere psico-fisico, integrandovi anche altre metodiche di riequilibrio energetico e posturale nel frattempo acquisite, con un impegno costante nella condivisione di questo sapere, divenuto un vero e proprio metodo ( Metodo Durgananda ) nell’ambito di tutte le sue relazioni.

Negli ultimi tempi Valeria si è avvicinata a Progetto Itaca per poter essere utile nell’ambito del sostegno di persone che soffrono di disturbi psichiatrici e ai loro familiari.

Alcune  famiglie l’hanno adottata come “Personal Family Yoga Trainer” ,  un po’ come il Guru nella tradizione largamente diffusa in India.